Segni particolari

Nome completo: Kang-in Lee
Ruolo: Trequartista/Ala
Data di nascita: 19/02/2001
Luogo di nascita: Incheon
Nazione: Corea del Sud
Altezza: 173 cm
Piede preferito: Sinistro

Biografia

Kang-in Lee nasce il 19 febbraio 2001 a Incheon (Corea del Sud). Dopo qualche apparizione in Corea viene notato dagli osservatori del Valencia, che lo fa approdare in Spagna nel 2011 all’età di 10 anni. Le big di Spagna sono da sempre molto attente ai giovani asiatici, negli ultimi anni qualche innesto dalla Corea del Sud è stato fatto, senza particolare successo se non a livello pubblicitario, ma tutt’altro che pubblicitario sembra il tesseramento di Kang-in Lee. Le cui gesta sono seguite costantemente dai media dopo l’approdo in Spagna, al punto che ancora sedicenne attira su di sé le attenzioni di club come Manchester City e Real Madrid.

Nella stagione 2017/2018 entra a far parte della seconda squadra, il Valencia Mestalla, mettendo a bilancio 11 presenze e 1 goal nella terza seria spagnola. Nello stesso anno partecipa anche al Torneo di Tolone con la compagine under 19 della Corea del Sud, sfoderando prestazioni e gesti tecnici rimarchevoli, tra i quali si annoverano anche due goal. Il Valencia decide così di rinnovargli il contratto fino al 2022 con una clausola di ben 80 milioni per allontanare, almeno temporaneamente, le pretendenti.

Addirittura viene aggregato in prima squadra nella preseason di quest’anno debuttando contro il Losanna e diventando il primo giocatore asiatico a scendere in campo con la prima squadra del Valencia. Gioca anche altre amichevoli come quella contro il PSV, ma la notorietà arriva nel trofeo Naranja dove mette a referto anche un goal contro il Bayer Leverkusen.

Al momento continua a giocare stabilmente nel Valencia Mestalla, oltre a disputare la Youth League (report della partita tra Valencia-Juventus) . Si vocifera anche ci sia stato un approccio da parte della federazione spagnola per convincerlo a fargli vestire la maglia delle furie rosse, nonostante abbia giocato a livello giovanile con la Corea del Sud.

Caratteristiche Tecniche

Non ha un ruolo ben definito, come tutti i giocatori non particolarmente fisicati ma dalla tecnica notevole tende a stazionare tra il centrocampo e l’attacco. Il suo piede è il sinistro, con cui cerca soluzioni ad alto coefficiente di difficoltà spesso trovandole, basti guardare le due traverse prese contro la Juventus U19. Apparentemente, per quello che ha fatto vedere, con un po’ di allenamento non dovrebbe avere troppi problemi ad usare discretamente anche il destro. Naturalmente è molto abile e rapido  nello stretto e non disdegna la ricerca di traiettorie per mettere in porta i compagni di squadra.

Categories: Focus Giovani