Andiamo a scoprire dieci giovani calciatori che potrebbero diventare le rivelazioni della Premier League 2018\2019. Alcuni di essi sono stati acquistati a peso d’oro, mentre altri provengono dalle Academy dei rispettivi club, ma tutti hanno un paio di cose in comune: la giovane età e un grande potenziale che proveranno a mettere in mostra per emergere in un campionato duro e competitivo come quello inglese.

Dai campioni del Manchester City ai rivali dello United per finire con le neopromosse Fulham e Wolverhampton ognuno ha il proprio campioncino pronto a diventare il nuovo idolo dei propri tifosi.

Phil Foden – Manchester City

Pep Guardiola ha spesso parlato molto bene di Phil Foden ennesimo ragazzo prodigio delle selezioni giovanili inglesi. Rispetto a molti suoi connazionali non fa delle qualità fisiche il suo punto di forza, ma colpisce per le sue qualità tecniche ed il tecnico ex Barcellona ne è rimasto piacevolmente impressionato tanto da ritagliargli un discreto spazio già nella scorsa stagione nonostante il City sia una squadra ricca di campioni. L’impressione è che Guardiola possa inserirlo gradualmente fino a renderlo definitivamente un giocatore della prima squadra, sicuramente il tecnico catalano non avrà problemi a buttarlo nella mischia come successo nel Community Shields vinto contro il Chelsea anche se la concorrenza è molta.

Diogo Dalot – Manchester United

Il Manchester United in passato ci aveva abituato con delle campagne acquisti faraoniche, mentre in questa sessione estiva gli acquisti sono stati piuttosto contenuti se così possiamo definire l’affare Fred. Alla corte di Mourinho è arrivato però uno dei migliori giovani talenti d’Europa, ovvero il classe 1999 portoghese Diogo Dalot. Il terzino proveniente dal Porto è stato pagato 22 milioni di euro, nemmeno tanti se consideriamo il potenziale di questo ragazzo che ha bruciato le tappe e che avrà quindi la grande occasione di giocare in un club come i Red Devils.

Matteo Guendonzi – Arsenal

Nonostante l’addio di Arsene Wenger e l’arrivo di Unai Emery la politica societaria dell’Arsenal sembra non essere cambiata e gli operatori di mercato hanno portato a Londra il francese Matteo Guendonzi proveniente dal Lorient per 8 milioni di euro. Guendonzi ha da subito mostrato le sue qualità durante le amichevoli estive facendo vedere di avere una grande personalità e buone qualità tecniche e tattiche. Il francese di origini marocchine è un centrocampista che ama giocare il pallone prendendosi a volte anche qualche rischio di troppo. Non sarà facile rubare il posto ad uno tra il neo acquisto Torreira e lo svizzero Xhaka, ma la sensazione è che Emery tenga molto in considerazione questo ragazzo.

Curtis Jones – Liverpool

Il Liverpool si è mossa molto sul mercato, soprattutto a centrocampo, con i costosi innesti di Keità e Fabinho, ma a dare ulteriore qualità al reparto Kloop potrà contare anche su un ragazzo proveniente dal settore giovanile. Il giovanissimo Curtis Jones, classe 2001, sta bruciando le tappe, dopo una buonissima stagione con l’U19 ha dimostrato durante le amichevoli estive di non soffrire nemmeno un pò il passaggio in prima squadra nonostante la giovanissima età. Può giocare sia come mezzala, ruolo a lui più congeniale oppure come esterno o trequartista viste le ottime capacità tecniche e atletiche.

Callum Hudson-Odoi – Chelsea

Campione Europeo U17 e Campione del Mondo U17 sono soltanto una parte del palmares del classe 2000 Callum Hudson-Odoi del Chelsea. Non sarà facile se non impossibile rubare il posto di Eden Hazard nell’undici titolare di Maurizio Sarri, ma questo ragazzo londinese di origini ghanesi ha tutto il potenziale per guardagnarsi in futuro un posto nell’undici dei Blues.

Esterno offensivo velocissimo, dotato di un ottimo dribbling e di una buonissima tecnica ha approfittato dell’assenza di alcuni compagni causata dalle loro avventure ai Mondiali di Russia per mettersi in mostra agli occhi di Sarri che lo ha inserito tra i titolari anche nel confronto con il Manchester City valido per il Community Shields.

James Maddison – Leicester

Il Leicester si è mosso bene sul mercato assicurandosi alcuni calciatori non ancora affermati, ma che estremamente interessanti e dalle grandi qualità. Un po’ a sorpresa l’acquisto più costoso è stato James Maddison proveniente dal Norwich militante in Championship. Maddison classe 1996 è arrivato per ben 25 milioni di euro e dopo anni di gavetta avrà la possibilità di far vedere le proprie qualità anche in Premier League ovvero tecnica e visione di gioco eccellenti a discapito di qualità fisiche non proprio da calcio inglese.

Domingos Quina – Watford

Si trasferisce a sorpresa dal West Ham al Watford che diventa così il suo terzo club in Inghilterra dopo il Chelsea e appunto il West Ham. Questo classe 1999 è reduce dalla vittoria dell’Europeo U19 con la maglia del Portogallo di cui è stato assoluto protagonista. Rispetto a qualche anno fa è cresciuto molto diventando un centrocampista completo mantenendo comunque delle spiccate doti offensive. Il Watford si è assicurato un giovane interessantissimo che con il giusto percorso di crescita potrebbe diventare l’ennesima plusvalenza dei Pozzo sulla scia di Richarlison.

Issa Diop – West Ham

Più che un giovane dalle belle speranza il difensore francese 1997 del West Ham è ormai da considerare come una certezza. Issa Diop arriva agli Hammers dal Tolosa di cui era diventato capitano nonostante la giovane età. Fisicamente straripante, viene spesso paragonato a Koulibaly, proprio per le caratteristiche fisiche. Fortissimo nel gioco aereo e capace di recuperi davvero notevoli, la Premier potrebbe diventare il suo habitat ideale se riuscirà a limare qualche problemino tattico e di lettura del gioco.

Ruben Vinagre – Wolverhampton

Il Wolverhampton tra le neopromosse è forse quella più interessante dal punto dei vista del talento. Jorge Mendes ha portato alcuni talenti da mettere in mostra, tra gli altri c’è anche il fresco campione d’Europa U19 Ruben Vinagre che già nella scorsa stagione si è ritagliato dello spazio importante in un campionato duro come la Championship. Terzino sinistro promettentissimo è l’alter ego di Diogo Dalot sulla fascia opposta, grande corsa e buon piede bastano per tenerlo d’occhio.

Ryan Sessegnon – Fulham

Premiato come miglior giovane della stagione 2017/2018 della Championship le aspettative per questo ragazzo classe 2000 sono altissime. Ryan Sessegnon può giocare in ogni posizione sulla fascia sinistra, qualità fisiche e velocità fuori dal comune per un ragazzo della sua età lo rendono un giocatore perfetto per la Premier League. Viene spesso paragonato impropriamente a Gareth Bale, le attese per questo ragazzo nato a Londra ma con origini del Benin sono altissime ed il Fulham sa di avere in casa un diamante da valorizzare.